lunedì 21 febbraio 2011

Addio

Addio è una parola che ho imparato ad usare finalmente. Che liberazione non trascinarsi più dietro i propri inutili inseguimenti. Inutili martiri, inutili tragedie.
Esiste chi ci ama e amiamo. E quando siamo vicini tutto è elettrico e dolce e stupendo. Sembra quasi incredibile detto e pensato da me, eppure è proprio così.

venerdì 11 febbraio 2011

Profeti chic

In ogni città o paese è possibile trovare una setta di radical chic. Persone che si credono fighe, che credono di essere le uniche a saper parlare, a sapersi vestire, a sapersi presentare. Anche nella mia nuova città c'è una tale setta. Si credono belli e di sinistra, ma quando gli chiedi se hanno votato e chi hanno votato non vanno oltre la sinistra televisiva. Sono stufa di tentare di parlare con questa gente. Sono stufa della loro arroganza mascherata da decadentismo. Vado invece d'accordo con una ragazza un po' più grande di me che da  piccola è caduta 2 volte in un pozzo, che ha letto tanto, eppure non fa la cretina.Sono arcistufa di chi si crede l'unico profeta del bello. Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

mercoledì 9 febbraio 2011

Nistagmo

Se un tempo avevo l'impressione costante che tutti andassero avanti mentre io rimanevo ferma, adesso mi sembra tutto diverso. Quelli che una volta stimavo e veneravo come punti di riferimento, sono rimasti sempre uguali a se stessi anche se non più se stessi. Provo un senso di delusione e un po' di vuoto. Ma in questi giorni ho messo via un'altra idea fissa. E scopro che non sono stata mai davvero ferma.

sabato 5 febbraio 2011

Azzurro

Ho bisogno del mio vecchio cinema, della sua saletta buia
illuminata dalle parole di un immagine d'autore.
Ho voglia di mandarini offerti e di racconti su vecchi film.